DisPlaces

Per i titoli delle nostre serie di opere, e delle opere stesse, usiamo quasi sempre la lingua inglese, perchè offre una sonorità piu evocativa.
Ma nel titolo di questa serie l’inglese ci permette di fare un gioco di parole e di creare un neologismo di notevole efficacia: il verbo to displace significa spiazzare, pertanto la contrazione DisPlaces (da Displacing Places) indica i Luoghi Spiazzanti, ovvero luoghi in cui si avverte un senso di straniamento.
DisPlaces è musicale ed allo stesso tempo rende perfettamente l’idea: in italiano sarebbe stato impossibile.
Le immagini della serie DisPlaces rappresentano luoghi in cui smarrirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *